Fondazione Italia Giappone

Lo scopo della Fondazione è di sviluppare e approfondire le relazioni tra Italia e Giappone e di promuovere l'immagine dell'Italia in Giappone e del Giappone in Italia attraverso iniziative in campo culturale, scientifico ed economico.

IN PRIMO PIANO

PREMIO UMBERTO AGNELLI PER IL GIORNALISMO

Il Premio è stato istituito per volontà del Dr. Umberto Agnelli (1934 - 2004), Presidente della Fondazione Italia Giappone e del Segretariato Italiano dell’Italy Japan Business Group, per dare un segno di riconoscimento a coloro che hanno contribuito a diffondere una più approfondita informazione sul Giappone in Italia e sull’Italia in Giappone.
Nel 2019 il riconoscimento viene consegnato a Tokyo alla scrittrice e giornalista giapponese Yoko Uchida.

SHINZO ABE E I "RACCONTI DEI BORGHI D'ITALIA"

Durante la recente visita in Italia il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe ha affermato di aver seguito e apprezzato la serie televisiva “Racconti dei borghi d’Italia” sulla rete NipponTelevision, trasmissione che ha già superato le duecento puntate. Questa affermazione ha destato nella Fondazione Italia Giappone un legittimo orgoglio: nel 2017, infatti, il Premio Umberto Agnelli per il giornalismo è stato proprio assegnato ai Racconti dei Borghi d’Italia.

Università Waseda

La Fondazione Italia Giappone collabora con l'Università Waseda di Tokyo per promuovere scambi culturali, di ricerca, di pubblicazioni e informazioni accademiche tra l'Italia e il Giappone, oltre alla mobilità degli studenti.

Per maggiori informazioni sulle possibilità di studio presso l'Università Waseda

EPA - Economic Partenership Agreement

Introduzione alle disposizioni procedurali e commerciali previste dall’Economic Partenership Agreement (EPA) tra Unione Europea e Giappone che ridurranno i costi correlati a esportazioni e investimenti e faciliteranno l'accesso al mercato giapponese delle piccole e medie imprese. Entrato in vigore il 1 febbraio 2019, l’accordo ha l’obiettivo di creare un contesto più favorevole all’interscambio commerciale tra le parti, attraverso la rimozione della maggior parte delle barriere tariffarie e una crescente armonizzazione delle norme in materia di tutela della salute dell’ambiente e dei consumatori.

EVENTI PASSATI

Genova - Museo d’Arte Orientale E. Chiossone, lunedì 28 ottobre 2019 PROGRAMMA
Venezia - Ca’ Vendramin Calergi, 5 settembre 2019
L’Aquila - Auditorium Conservatorio di Musica Alfredo Casella, venerdì 5 luglio 2019 PDF
Bologna - Confindustria Emilia Area Centro, giovedì 27 giugno 2019
Bologna - Palazzo di Varignana, lunedì 10 giugno 2019
Pistoia - Camera di Commercio, martedì 28 maggio 2019
Bari - Camera di Commercio, martedì 16 aprile 2019 PDF
Bologna - Regione Emilia-Romagna, venerdì, 25 gennaio 2019 PDF

Milano - Hotel Galileo, lunedì 16 luglio 2018
Roma - Ministero degli Affari Esteri, 22 e 23 gennaio 2018
Roma - Camera dei Deputati, Palazzo San Macuto, Giovedì 13 luglio 2017
Roma - Camera dei Deputati, Palazzo San Macuto, venerdì 24 marzo 2016
Roma - Camera dei Deputati, Palazzo Montecitorio, martedì 1 luglio 2014
Roma - Senato della Repubblica, Palazzo Giustiniani, venerdì 14 dicembre 2012

EVENTI

DUE UOMINI, DUE CIVILTà
Rappresentazione teatrale - scritta dalla giornalista Annamaria Waldmüller Volpi, regia e musiche di Mariano Bauduin - che narra le vicende del missionario palermitano Giovan Battista Sidoti, uomo di coraggio e fede e della sua ricerca di un incontro tra due popoli distanti. Sidoti sbarcò in Giappone, sull’isola di Yakushima, il 10 ottobre 1708 e morì martire a Tokyo il 16 novembre del 1715 insieme ai due servitori da lui battezzati Haru e Chosuke. Protagonisti dello spettacolo sono Sidoti ed il maestro confuciano Arai, rispettivamente interpretati da Mario Zucca e Micha Van Hoecke, assieme a Paolo Romano nel ruolo di narratore, Patrizia Spinosi e Lello Giulivo nel ruolo dei due servitori che Sidoti converte, violando i divieti che l’avrebbero lasciato in vita.
Roma, Palazzo della Cancelleria, 24 e 25 gennaio 2020

PROGRAMMA ITA - SCHEDULE ENG

1920~2020 Centenario Raid Roma-Tokyo
1920~2020: trascorsi cento anni dal raid aereo Roma-Tokyo, una straordinaria impresa che, agli albori della nascente navigazione aerea, collegò per la prima volta al mondo l’Italia e il Giappone.
Impresa compiuta dai piloti Arturo Ferrarin e Guido Masiero, che, partititi dall’aeroporto di Roma Centocelle il 14 febbraio del 1920 – con i motoristi Gino Cappannini e Roberto Maretto – arrivarono a Tokyo il 31 maggio, dopo 109 ore di volo compiuto a tappe.

Roma,
Palazzo Giustiniani - Sala Zuccari
Via della Dogana vecchia, 29
lunedì 9 dicembre 2019

JAPAN WEEK IN VENICE
Ponente e Levante si uniscono a Venezia, fra il 27 agosto e il 6 settembre, per confrontarsi e intrecciare le loro competenze politiche, economiche, ambientali, accademiche, culturali, artistiche e di produzione cinematografica nella kermesse della Japan Week in Venice.

Venezia, dal 27 agosto al 6 settembre 2019

FONDAZIONE ITALIA GIAPPONE
C/O Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, DGMO - Piazzale della Farnesina, 1 - 00135 Roma
Tel. +39 06 3691 5232 - +39 06 3691 4182 e-mail: fondazione@italiagiappone.it - C.F.: 97162600585

© 2018 Fondazione Italia Giappone Tutti i diritti sono riservati