fondazione italia giappone
Eventi in Italia Eventi in Giappone Archivio eventi Concorsi e borse di studio Pubblicazioni  il Praemium Imperiale Italy Japan Business Group

 

 

 

 

150 Anniversario delle relazioni tra Giappone e Italia

Attività > Il Praemium Imperiale

 

 

IL PRAEMIUM IMPERIALE

 

 

Il Praemium Imperiale, istituito nel 1989, viene conferito dalla Japan Art Association e costituisce il più importante e prestigioso riconoscimento internazionale dedicato al mondo delle Arti.
Si tratta di un riconoscimento internazionale che sta alle Arti come il Premio Nobel sta alle Scienze.

Le discipline in relazione alle quali viene assegnato sono cinque: pittura, scultura, architettura, musica e teatro/cinema. Gli artisti ricevono il riconoscimento per i risultati conseguiti, per l'influenza che hanno avuto sull'arte a livello internazionale, nonché per il ruolo svolto nell'arricchimento della comunità mondiale.

Per enfatizzare la natura internazionale del Praemium Imperiale, la cerimonia di proclamazione dei vincitori avviene contemporaneamente a Roma, Berlino, Londra, Parigi, New York e Tokyo. Ai vincitori viene assegnato un onorario di 15 milioni di yen, un diploma e una medaglia consegnati dal Principe Hitachi, fratello minore dell'Imperatore del Giappone e Honorary Patron della Japan Art Association.
In occasione della cerimonia di premiazione che ha luogo a Tokyo nel mese di ottobre, i cinque premiati, durante la loro permanenza in Giappone, vengono ricevuti in udienza dall'Imperatore e dall'Imperatrice del Giappone.

I candidati per i premi annuali sono proposti dai Consiglieri Internazionali della Japan Art Association che presiedono i comitati di nomina e le selezioni finali sono effettuate dai comitati di selezione della Japan Art Association. Tra i Consiglieri Internazionali del Premio si annoverano diversi uomini di stato ed esponenti di spicco del mondo degli affari quali: Raymond Barre, Edward Heath, Yasuhiro Nakasone, William H. Luers, Richard von Weizsackee e, fino alla sua scomparsa, Umberto Agnelli.
Personalità quali Jacques Chirac, David Rockfeller e Helmut Schmidt rivestono la carica di Consiglieri Onorari.

Tra gli artisti premiati: David Hockney, Willem de Kooning, Robert Rauschenberg, Christo e Jean Claude, Anthony Caro, Frank Gehry, Leonard Bernstein, Mstislav Rostropovich, Ravi Shankar, Ingmar Bergman, Akira Kurosawa, Peter Brook, Rem Koolhaas, Tadao Ando, Richard Meier, Pina Bausch, Ken Loach, Peter Brook, Issey Miyake, Yoshio Taniguchi, Yayoi Kusama, Daniel Barenboim, Zubin Mehta, Zaha Hadid, Toyo Ito, Philip Glass, Francis Ford Coppola, Placido Domingo. Gli italiani fino ad oggi premiati sono: Umberto Mastroianni, Arnaldo Pomodoro, Gae Aulenti, Renzo Piano, Federico Fellini, Luciano Berio, Giuliano Vangi, Claudio Abbado, Mario Merz, Sophia Loren, Maurizio Pollini, Enrico Castellani, Michelangelo Pistoletto e Giuseppe Penone.

Oltre all'assegnazione dei 5 riconoscimenti del Praemium Imperiale, la Japan Art Association conferisce annualmente una borsa di studio ad un gruppo o un'istituzione che promuove il coinvolgimento dei giovani nel mondo delle Arti.
Negli anni trascorsi, tale borsa di studio è stata assegnata ai seguenti gruppi: Résidence du Festival, Francia; Ulster Youth Orchestra; all'Instituto Superior de Arte, Cuba; al National Film, Television and Theatre School, Lodz, Polonia; e a Hanoi National Conservatory of music, Vietnam.

LINK : www.praemiumimperiale.org

 

© Fondazione Italia Giappone - Tutti i diritti riservati